TELECOMUNICAZIONI icoTELECOMUNICAZIONI

COMUNICATO VODAFONE ITALIACOMUNICATO VODAFONE ITALIAProrogato accordo lavoro agile al 31.05.2022, avviato confronto per consolidamento del modello

Si è svolto in data odierna l’incontra tra Vodafone Italia, le Segreterie nazionali e territoriali di Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil, Ugl Telecomunicazioni ed il coordinamento RSU per definire forme e modalità del percorso di consolidamento della modalità organizzativa del lavoro futuro, che consolidi nel tempo un modello ibrido che sappia alternare lavoro da remoto ed in sede, individuando soluzioni che facilitino la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro delle lavoratrici e dei lavoratori con le esigenze tecnico-produttive aziendali. Le parti hanno condiviso la sottoscrizione della proroga dell’accordo in essere fino al prossimo 31 maggio, nell’auspicio che l’emergenza sanitaria possa essere superata nel più breve tempo possibile e la sperimentazione partire concretamente e sviluppando i suoi effetti in condizioni di normalità.In ogni caso, a conferma della volontà dichiarata di voler rapidamente traguardare un accordo, le parti hanno condiviso di scadenzare a partire da gennaio una serie di incontri della commissione lavoro agile che possa iniziare a valutare le modifiche da apportare ad un accordo fortemente voluto dalle parti, ma mai partito effettivamente per il prorogarsi dell’emergenza sanitaria.L’obiettivo dichiarato è quello di rendere maggiormente agevole il modello ibrido di lavoro promiscuo con l’inserimento di principi di flessibilità positiva che possano migliorare l’equilibrio tra vita e lavoro.Le parti hanno condiviso, in questa fase complicata di recrudescenza della circolazione del virus, di prestare maggiore attenzione, come fatto nelle precedenti ondate, ad andare oltre le percentuali di lavoro da remoto, estendo al 100% il lavoro da remoto nei territori interessati da eventuali restrizioni previste dai DPCM relativi al contenimento della diffusione del Virus Covid19.In relazione a tutti i temi collegati agli accordi sottoscritti relativamente alla gestione degli impatti della digitalizzazione sulle lavoratrici e sui lavoratori Vodafone Italia, contratto di espansione, formazione, reskilling, rete, customer care, le parti si sono aggiornate al prossimo mese, per avviare le verifiche previste, anche alla presenza del nuovo capo del personale che si insedierà a partire dal prossimo 10 gennaio.

Roma, 22 dicembre 2021

Le Segreterie Nazionali 

Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil, Ugl Telecomunicazioni

 

scarica il comunicato in PDF