SPETTACOLO icoSPETTACOLO

COMUNICATO
Hippogroup Capanelle

SCARICAScarica il comunicato

 

Slc Cgil: Hippogroup Capanelle costruisca la pista di trotto ed assuma i lavoratori licenziati da Tor di Valle.

 

Il tempo ormai è scaduto dopo la delibera (regalo) della giunta Alemanno che ha abbattuto il canone da 1,5 milioni a 66.000 euro a favore della Hippogroup società che gestisce in concessione l’ippodromo delle Capannelle, non ci sono più scuse, Hippogroup costruisca la pista, assuma tutti i lavoratori di Tor di Valle e riporti dentro almeno quei lavoratori ceduti a seguito di cessione di ramo di azienda, che sin dall’inizio non hanno condiviso tale operazione.

 

E’ quanto dichiara Fabrizio Micarelli della Segreteria Regionale di SLC CGIL Roma e Lazio. E’ forte la nostra preoccupazione per cui tutti gli impegni presi durante le trattative dei mesi scorsi non vengano mantenuti, a partire dalla salvaguardia dell’occupazione passando per un nuovo progetto dell’ippodromo Capannelle aperto cioè ad altre attività collaterali di tipo sociali e ricreative, aprendo così l’ippodromo ad un mondo anche fuori dell’ippica.

 

Ricordo continua il sindacalista che il nuovo progetto di Capannelle con lo spostamento del trotto da noi proposto è stato condiviso anche dall’attuale maggioranza al tempo minoranza, invitiamo quindi, il sindaco e assessore competente a vigilare affinché la Hippogroup Capannelle anche a fronte della delibera sopra richiamata rispetti gli impegni presi.

 

Concludo invitando la Hippogroup ad effettuare un immediata convocazione delle OO.SS.  visti anche i tempi molto stretti che ci separano dalla ripresa dell’attività ippica, prevista per fine agosto inizi settembre.

Intanto il giorno 3 luglio p.v. presso l’ippodromo di Tor di Valle alle ore 16.00 incontreremo come organizzazioni sindacali i lavoratori licenziati per stabilire eventuali iniziative da mettere in campo qualora persista questo immobilismo da parte dei soggetti interessati (Hippogroup-Ministero).

     

Roma, 27.06.2013