EMITTENZA E AUDIOVISIVI icoEMITTENZA E AUDIOVISIVI

Maurizio Costanzo risponde alla nota Usigrai che lo accusava di utilizzare un lessico poco consono al servizio pubblico, affermando "[...] voglio dir loro senza assoluta polemica che talvolta mi disgusto a risentire perché sembra che parliamo da un fondo di una cantina anziché davanti a dei microfoni... questo! Uno a uno, palla al centro".

In questo modo il Sig. Costanzo commette la seconda caduta di stile in meno di 10 giorni, la prima offendendo un ascoltatore (al quale pur essendo stato poco elegante non si può rispondere con l'insulto) la seconda denigrando un intero gruppo di lavoratori che compie il proprio dovere con grande professionalità.

Ricordiamo al sig. Costanzo che solitamente le trasmissioni vengono realizzate in uno studio radiofonico apposito e non nel salone della propria casa di proprietà, condizione che va evidentemente ad influire sulla qualità sonora.

Auspichiamo che la precisazione di Costanzo derivi da ignoranza tecnica, piuttosto che dalla deliberata volontà di offendere i tecnici di Isoradio che, con la loro abnegazione al lavoro, gli permettono di andare in onda dalla poltrona di casa.

Roma, 30 ottobre 2019

    RSU CGIL CISL UIL       RAI RADIOFONIA

Segreterie Regionali    SLC-CGIL     FISTEL-CISL     UILCOM-UIL