TIM Incontro sindacale NOF WOL ROMA e WOL Lazio

Cambia la grandezza dei caratteri:

TIM
Incontro sindacale

(NOF WOL ROMA e WOL Lazio)

SCARICAScarica il comunicato

    In data lunedì 25 febbraio si è tenuto un incontro sindacale territoriale tra TIM, le Segreterie Roma/Lazio di Slc-CGIL Fistel-CISL Uilcom-UIL UGL Tlc, e la RSU Lazio e Staff Centro (Lazio).

    Esame congiunto presenza al sabato dei tecnici NOF WOL ROMA e WOL Lazio

   A seguito di un incremento delle attività di localizzazione guasti rame e interventi su CAB interrati per i turni del sabato in orario base è stato richiesto un aumento delle presenze che diventano 4 (+2) squadre per WOL Roma e 6 (+3) squadre per WOL Lazio. Inoltre una riduzione dei turni domenicali per il gruppo JM con 1 persona in apertura ed una in chiusura in via sperimentale, al fine di recuperare una risorsa il venerdì.

   La delegazione SLC ha proposto di non modificare la turnistica ma in alternativa aumentare la reperibilità h24. La proposta è stata rigettata, dimostrando poca attenzione verso un reparto che difetta di logica organizzativa eppure fattivamente sostenuto dalla consueta professionalità degli addetti al NOF. L’esame congiunto quindi è stato esperito negativamente, ergo l’Azienda procederà in maniera unilaterale a partire dalla prossima settimana.

Aggiornamento Moving

   Sono stati comunicati degli spostamenti di personale dal prossimo 1/3: 13 persone della struttura Cloud Infrastructures Operations da Pomezia a Oriolo Romano 257

     39 persone della struttura It & Digital Solutions/Services Operations/Service Management da Pomezia a Santa Palomba. Ci risulta che questi ultimi non siano stati informati del moving e segnalano che erano stati oggetto di trasferimento a Pomezia già 2 anni fa.

    Visto che le attività svolte non sono collegate a particolari sedi, chiediamo come RSU di prendere in considerazione le necessità dei lavoratori, con attenzione al bilanciamento vita-lavoro. Per Acilia i lavori per la sistemazione del manto stradale a cura del Comune saranno avviati a breve, mentre per il marciapiede, nonostante la disponibilità aziendale a sostenerne i costi di rifacimento, ci sono dei punti in cui non è fattibile interamente per canali di scolo presenti – si provvederà comunque a migliorare l’area pedonale. In seguito alla necessità di dover migrare 42 nodi di interconnessione del mobile in termini di infrastruttura, pari a circa 5 milioni di clienti totali, l’Azienda comunica che saranno necessarie 42 settimane di reperibilità non consecutive da inizio marzo sino al 2020.

Lavoro Agile per Roma

    A seguito della scarsa presenza di postazioni presso sedi satellite è stato siglato un accordo che aumenta a 10 i giorni da domicilio per i lavoratori delle sedi di Roma città – viene esclusa la sede di Pomezia nonostante le reiterate richieste della delegazione. L’accordo sarà attuato appena i sistemi saranno aggiornati coerentemente.

   Riteniamo che la firma di questo accordo riferito a poco più di 2 mesi (la proroga del LA scade il 30/4/2019) non pregiudichi la richiesta sindacale confederale della piattaforma rivendicativa di recupero del contratto aziendale con il riconoscimento del buono pasto anche quando la prestazione è svolta da domicilio, e più in generale di attuare un lavoro agile in maniera più strutturata con un aumento del numero dei giorni totali, di quelli da domicilio, dei settori coinvolti. La delegazione ha richiesto, per le funzioni nel perimetro di LA, di rendere disponibili ai colleghi i pc portatili e le altre dotazioni necessarie, e l’Azienda si è impegnata a verificare il budget per tale capitolo.

 

Roma, 28 febbraio 2019

Slc-CGIL Roma e Lazio