Home Settori e Documenti TELECOMUNICAZIONI Tim TIM Comunicato minimi tabellari (8-18)


TIM Comunicato minimi tabellari (8-18)

Cambia la grandezza dei caratteri:

L’AZIENDA DÀ, L’AZIENDA TOGLIE...

SCARICAScarica il comunicato

   TIM non perde occasione per esasperare gli animi ed avvelenare il clima tra i lavoratori e le lavoratrici vanificando almeno in parte, nello spirito se non nella lettera, gli accordi dell’11 giugno, sottoscritti in sede di Ministero del Lavoro ed apprezzati dalla stragrande maggioranza dei dipendenti.
   Ci riferiamo, in ultimo, all’assorbimento da parte di TIM della seconda tranche degli aumenti dei minimi tabellari e dell’ERS (elemento retributivo separato), erogati ai sensi dell’Accordo di programma per il rinnovo del CCNL – dai superminimi individuali che la stessa TIM aveva tempo per tempo riconosciuto unilateralmente ai lavoratori che ha ritenuto più meritevoli.
   Abbiamo denunciato le vigenti modalità di assorbimento a livello nazionale e territoriale, a tutti i tavoli di relazioni industriali, ma l’Azienda ha sempre fatto orecchie da mercante.
  Ora, è tempo di tutelare i propri diritti in sede giudiziaria! Slc-CGIL mette a disposizione i legali dei propri Uffici vertenze per vedersi riconosciuto una volta per tutte il dovuto! Perché i lavoratori possano iscriversi e avvalersi del patrocinio di avvocati di chiara fama.
  Così come invitiamo tutti gli interessati a rivalersi contro TIM per il mancato riconoscimento del buono pasto in caso di svolgimento di lavoro agile domiciliare.
  Alle denunce ed alle azioni sindacali facciamo seguire i ricorsi individuali: l’unione fa la forza, e può vincere sulla vessazione!
  Il 18 settembre alle ore 15:30 appuntamento con un legale in forza a Slc- CGIL – tutti gli interessati si rivolgano senza indugio alle RSU Slc-CGIL per maggiori dettagli.


Roma, 03/08/2018

Slc-CGIL Roma e Lazio

Cerca


TLC-17-09-2012 (4).jpg

----------

 

 

*CAAF CGIL*
 

 

SCARICA

SCARICA


Problemi con il 730?
Contatta il CAF

 

 

Rassegna.it

Feed del sito ANSA

Media YouTube


 

Vedi i filmati